News

 

CRONACA DI GARA 1

Mugello, 23 Giugno 2012. Si è ufficialmente aperto con Gara 1 il week end sul circuito toscano del Mugello. Un appuntamento molto importante che ha richiesto grande lavoro da parte dei tecnici del Barni Racing Team per configurare al meglio le moto, considerando le caldissime temperature presenti sull’asfalto e nell’aria. Al via della categoria Stock 1000 Ivan Goi, partito dalla terza casella, guadagna subito la seconda posizione preceduto solo da Velini, autore della pole position. Simone Saltarelli, all’esordio con la nuova Ducati 1199 Panigale, scatta bene passando dalla dodicesima alla sesta posizione. Iniziano dodici giri da cardiopalma che vedono Goi, Velini e Magnoni scambiarsi più volte le posizioni fino all’ultimo passaggio quando Goi, all’uscita dalla curva Bucine, passa Magnoni tagliando per primo il traguardo. Saltarelli, visibilmente in difficoltà dopo i primi giri, chiude una gara difficile al quindicesimo posto. Al termine Simone dichiara: “Ho riscontrato diverse difficoltà fin dall’inizio del week end. La moto è completamente nuova per me e dobbiamo sicuramente cercare di adattarla al mio stile di guida. Mi spiace davvero molto per il risultato di oggi, ma ho dato il massimo, più di così non si poteva fare; sentivo forti e fastidiose vibrazioni e attendo le verifiche dai meccanici per capirne la causa. Adesso lavoreremo per migliorare il set up in vista della gara di domani.”
Marco Barnabò – team manager – aggiunge qualche considerazione: “E’ stato un inizio di week end molto positivo per noi. Con queste temperature, non è sempre facile trovare le soluzioni di set up migliori, ma possiamo ritenerci davvero soddisfatti del risultato. Mi spiace per Simone Saltarelli che, all’esordio con la nuova Panigale, ha riscontrato delle difficoltà che lo hanno costretto a rallentare il ritmo. Continueremo lo sviluppo per consentirgli di essere più competitivo domani in gara 2. Un complimento a tutto lo staff del team, alla Pirelli e alla Ducati per il grande lavoro fatto”.

CRONACA DI GARA 2

 

Mugello, 24 Giugno 2012. Dopo i successi ottenuti in gara 1, il Barni Racing Team è pronto a scendere in pista per disputare la seconda manche del week end, quinto round del Campionato Italiano. Le temperature ancora più roventi di sabato sono il presagio di una gara davvero infuocata.
Al via della Stock 1000 Ivan Goi agguanta subito la prima posizione tentando di prendere immediatamente la fuga. Il ritmo imposto è davvero elevato e solo la wild card Magnoni (Bmw) riesce a tenere la ruota del pilota Barni Racing Team, con Velini staccato in terza posizione. A due giri dalla fine Magnoni tenta di spezzare il ritmo di Goi con un sorpasso all’interno della Casanova-Savelli, a cui però Ivan risponde subito ripassandolo all’esterno dell’Arrabbiata. Tornato al comando della gara, Goi chiude tutte le porte passando per primo sotto la bandiera a scacchi e dimostrando ancora una volta le fantastiche prestazioni motoristiche della nuova Ducati 1199 Panigale, attaccata senza successo dalla BMW di Magnoni.
Simone Saltarelli, dopo un esordio difficile in gara 1, al via è autore di diversi sorpassi che lo portano in ottava posizione. Le modifiche fatte dai tecnici del team sulla nuova moto consentono a Simone di tappare i buchi in una gara ancora visibilmente complicata, chiudendo così in sesta posizione.
Simone dichiara: “E’ stato un week end difficile, il passaggio alla nuova moto non è stato per niente semplice. Peccato perché eravamo partiti con altri presupposti e ora mi ritrovo un po’ più lontano dal primo. Sono riuscito a partire bene anche in gara 2 mettendo una pezza alla prestazione di sabato. Ora siamo terzi in classifica e la doppia gara di Misano sarà fondamentale per recuperare i punti perduti”.
Marco Barnabò – team manager – aggiunge, come di consueto, il suo commento: “Torniamo a casa decisamente soddisfatti. Nella stock Goi ha dimostrato di essere un pilota di grande esperienza oltre che di talento, mettendo a segno due fantastiche vittorie. Peccato per l’esordio di Saltarelli, sono sicuro che a Misano tornerà a dire la sua. Nella Superbike con due podi consecutivi abbiamo consolidato maggiormente la classifica. Senza dubbio Baiocco e Conforti si giocheranno il titolo fino all’ultima curva. Ringrazio come sempre tutto il mio staff per il grande lavoro svolto, la Ducati e la Pirelli per il supporto e tutti i nostri sponsnor che ci sostengono gara dopo gara”.

 

Lascia un commento

Commento
Nome*
Mail*
Sito web*