News

Il pilota sfrutta la seconda wild-card e guadagna un podio al CIV 2014

Un weekend e due gare sono bastati per far parlare ancora di se. Simone Saltarelli ha meritatamente ottenuto un terzo posto sabato e un quarto domenica scorsa sulla pista di Misano, nel 7° e 8° round del Campionato Italiano di motociclismo. Decimo in griglia di partenza, ha affrontato gara 1 sotto la pioggia e, partendo a razzo, è riuscito subito a guadagnare la terza posizione dietro a Vizziello e Polita. Per tutta la gara le posizioni di testa sono rimaste invariate. Simone ha dichiarato: “La gomma dietro da metà gara scivolava un po’ troppo perciò non sono riuscito a tenere il passo dei due davanti; piuttosto, visto che riuscivo a tenere dietro Baiocco, ho preferito controllare e ottenere il mio primo podio in Superbike sulla pista di Misano”.
In gara 2, disputata sull’asciutto, Saltarelli parte ancora molto bene, si trova terzo al secondo giro dietro Clementi e Vizziello. Baiocco arriva fortissimo dalle retrovie e passa tutti portandosi in testa al terzo giro. Lo fotocopia Saltarelli che al quinto giro è addirittura secondo, davanti al giovane – e forte – Calia. Bella la battaglia tra i due per la seconda piazza con Polita che incalzava dietro per poi cadere al settimo giro. A metà dei 18 giri di gara Simone è ancora li, mentre dietro, Calia, Vizziello e Goi si davano un gran da fare. A cinque giri dalla fine un imprevisto: la moto di Simone non pescava più benzina durante le curve a sinistra, provocandogli fastidiosi “vuoti” di motore. Il pilota ha stretto i denti, perso mano a mano due posizioni a favore di Calia, che befferà poi Goi al traguardo, mentre Baiocco aveva già trionfato. Simone alla fine: “sono molto soddisfatto, la mia Ducati è andata piuttosto forte ed ho guidato bene. Ringrazio LR Corse e la Michelin perchè, insieme, abbiamo riscattato l’opaca prestazione di Imola, Ora torno a pensare alla MasterCup, dove sono terzo in classifica, ma punto certamente a vincere il campionato”. Per il forte pilota di Senigallia un ritorno al CIV, dopo quello che ha dimostrato qui a Misano, non è più un’ipotesi così remota.

Lascia un commento

Commento
Nome*
Mail*
Sito web*