News

Comunicato stampa – martedì 12 giugno 2018 11:35

A partire dai due round di fine Giugno a Imola, Simone Saltarelli non prenderà più parte al CIV Superbike, ma gareggerà nel National Trophy con la Yamaha R1 del J.Angel Racing Team.

Dopo aver iniziato a correre con le minimoto, Saltarelli si è cimentato nel Trofeo Aprilia (dove è arrivato secondo dietro ad un “certo” Andrea Dovizioso) e successivamente nella 125, nel CIV e nell’Europeo, per poi passare alle quattro tempi nel 2003, prima in Supersport e in seguito nel CIV Superstock 1000, ora denominata Superbike.

Pur essendo ancora giovane Saltarelli, ha quindi una notevole esperienza nelle competizioni motociclistiche in generale e nelle grosse cilindrate in particolare.

“Purtroppo al momento attuale – spiega Saltarelli – se non disponi di un buon budget, che ti consente di utilizzare una moto molto competitiva, non puoi avere grandi ambizioni nel CIV Superbike. Nonostante l’impegno sia mio che del mio ex team, quest’anno i risultati non sono arrivati e questo ci ha un poco demotivati. Da qui la decisione, presa di comune accordo, di prendere strade diverse”.

“Non è mia abitudine cambiare team a metà stagione – prosegue Simone – ma questa volta è stato meglio così per tutti. Per fortuna ho poi incontrato Marco Giovannangelo del J.Angel Racing Team, con il quale è stato molto facile trovare un accordo. Siamo entrambi motivati dalla voglia di impegnarci per ottenere i migliori risultati possibili nel trofeo organizzato dal Moto Club Spoleto, dove la squadra ed il pilota fanno ancora la differenza. Abbiamo già svolto un test e devo dire che mi sono trovato subito bene, sia con il mio nuovo staff tecnico che con la moto”.

“Certo non sarà per niente facile – conclude Saltarelli – perché quest’anno il livello nel National è davvero molto alto, con tanti piloti esperti, molti dei quali hanno gareggiato a livello internazionale. Ma proprio per questo non vedo l’ora di cimentarmi in questa eccitante sfida. Oltre a Marco Giovannangelo, che ringrazio per la fiducia accordatami, il mio grazie va a tutti i miei sponsor, che non mi hanno mai fatto mancare il loro aiuto”.

L’appuntamento è quindi fissato all’autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola il 23 e 24 giugno, per il terzo round del National Trophy 1000.

Lascia un commento

Commento
Nome*
Mail*
Sito web*